Cookies disclaimer

I agree This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner, scrolling this page, clicking a link or continuing to browse otherwise, you agree to the use of cookies.

Campuse.ro
[INFN] Le onde gravitazionali e lo studio dell’universo oscuro (Eugenio Coccia) #CPIT2
[INFN] Le onde gravitazionali e lo studio dell’universo oscuro (Eugenio Coccia) #CPIT2
Talk: [INFN] Le onde gravitazionali e lo studio dell’universo oscuro (Eugenio Coccia) #CPIT2 Science
More Information
Description:

L'astronomia moderna nasce con la prima osservazione del cielo con il cannocchiale di Galileo Galilei. La recente scoperta delle onde gravitazionali, previste da Einstein 100 anni fa, ha aperto una astronomia nuova, permettendo di ascoltare il cosmo, e ha al tempo stesso inaugurato l’era dell’astronomia multimessaggera. 

Il nuovo messaggero cosmico, l’onda gravitazionale, può rivoluzionare lo studio dell’universo, finora investigato solo con i soli messaggeri più tradizionali, fotoni e raggi cosmici. Abbiamo ora informazioni nuove che prima non eravamo in grado di captare, possiamo "ascoltare" gli eventi cosmici anche quando non viene emessa luce, come nel caso delle collisioni tra buchi neri. Sono informazioni preziose anche per tentare di spiegare alcuni dei misteri ancora aperti sulla struttura dell’universo: la natura della sua parte dominante, l’energia oscura, e la composizione dell’80% della materia che contiene, della quale sappiamo pochissimo e che chiamiamo materia oscura.



Speakers:

Eugenio Coccia - Rettore del Gran Sasso Science Institute

Professore ordinario di fisica sperimentale e Rettore del Gran Sasso Science Institute, scuola universitaria superiore all'Aquila. Allievo dei fisici Edoardo Amaldi e Guido Pizzella, ha svolto la sua attività principalmente nella ricerca delle onde gravitazionali ed è tra gli autori della loro recente scoperta e delle prime osservazioni dirette dei buchi neri. Ha diretto per molti anni i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, il più grande laboratorio sotterraneo del mondo. È membro dell’Academia Europaea.


Level:

Beginner

Comments

Remember that to comment you must participate in the activity.

About this activity