Cookies disclaimer

I agree Este site ou suas ferramentas de terceiros usam cookies, que são necessários para seu funcionamento e necessários para alcançar os propósitos ilustrados na política de cookies. Se quiser saber mais ou retirar o seu consentimento para todos ou alguns dos cookies, consulte a política de cookies. Ao fechar este banner, deslocando esta página, clicando em um link ou continuando a procurar de outra forma, você concorda com o uso de cookies.

Campuse.ro
Buchi neri e onde gravitazionali per tutti (Patrizia Caraveo) #CPIT2
Buchi neri e onde gravitazionali per tutti (Patrizia Caraveo) #CPIT2
Talk: Buchi neri e onde gravitazionali per tutti (Patrizia Caraveo) #CPIT2 Astronomia/Aeroespacial
Mais informações
Descrição:

I buchi neri sono difficili da studiare perché non emettono nulla. Ci possiamo accorgere della loro presenza solo studiando il disturbo che arrecano a stelle vicine. Sfruttando le leggi di Keplero nei sistemi binari, possiamo pesare i buchi neri stellari, quelli che hanno avuto origine dall’esplosione di una stella molto più brillante del Sole. 

La fusione termonucleare usa gli elementi leggeri per produrne altri sempre più pesanti: l’idrogeno diventa elio, l’elio carbonio e così via, fino al ferro.

La stella gigante diventa una supernova mentre nel suo centro si forma un buco nero, un oggetto con una massa un milione di volte quella della Terra, ma un milione di volte più piccolo.

Ma la gravità non si ferma qui. In effetti, i buchi neri come le magliette e si possono trovare con taglie diverse: S, M, L ed XL.

Studiando galassie lontane, abbiamo scoperto che quasi tutte contengono un immenso buco nero nel loro centro. Un mostro che molto probabilmente è cresciuto rastrellando materia dalle parti centrali della galassia che lo ospita. La novità degli ultimi anni sono i buchi neri di taglia M che abbiamo scoperto grazie ad un nuovo messaggero celeste.



Palestrantes:

Patrizia Caraveo - Director of the Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica

Patrizia Caraveo è Dirigente di Ricerca all'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Astrofisica di fama mondiale, nel 2009 è stata insignita del Premio Nazionale Presidente della Repubblica. Nel 2014 Women in Aerospace Europe le ha conferito l’Outstanding Achievement Award e Thomson Reuters l’ha inserita nella lista degli Highly Cited Researchers. Fa parte del Gruppo 2003 per la ricerca scientifica e delle 100donne contro gli stereotipi. È Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.


Nível:

Iniciante

Comentários

Lembre-se que para comentar você deve participar da atividade.

Sobre esta atividade