Cookies disclaimer

I agree This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner, scrolling this page, clicking a link or continuing to browse otherwise, you agree to the use of cookies.

Campuse.ro
[CS Italia] Videogiochi e simulazione di mondi artificiale: cosa scopriremo dall'interazione tra uomo ed algoritmo (Giulio Giacomo Cantone) #CPIT2
[CS Italia] Videogiochi e simulazione di mondi artificiale: cosa scopriremo dall'interazione tra uomo ed algoritmo (Giulio Giacomo Cantone) #CPIT2
Talk: [CS Italia] Videogiochi e simulazione di mondi artificiale: cosa scopriremo dall'interazione tra uomo ed algoritmo (Giulio Giacomo Cantone) #CPIT2 Game
More Information
Description:

Con l’avvento di titoli come World of Warcraft e Minecraft in cui la trama è solo un pretesto è il giocatore, confrontandosi con una community, a scrivere le regole del gioco in un processo di meta-gaming. Ci si è accorti che continuano ad emergere modi di giocare completamente imprevisti dai suoi creatori. Nei mondi virtuali è possibile monitorare una mola enorme di big data comportamentali dei giocatori superando gli impedimenti etici ed economici degli strumenti classici di monitoraggio dei dati nelle scienze sociali quali l'economia, la psicologia sociale, la sociologia e l'antropologia. Possiamo rendere "operative" le informazioni che collezioniamo dai giochi di massa riprendendo la ricerca sui modelli multi-agente.



Speakers:

Giulio Giacomo Cantone - Junior Research Assistant at CoEHAR, Catania

Nato a Catania nel 1991, qui si laurea in Economia e poi in Sociologia con una tesi sulla costruzione di KPI per gli algoritmi di ranking su un dataset TripAdvisor; tesi che diventerà una ricerca scientifica presentata nei convegni Data Science for Social Research Milan 2019Innovation & Society - Statistical Methods for Evaluation and Quality Rome 2019.

Il suo lavoro di assistente di ricerca al Centro di Ricerca per la Riduzione del danno da fumo di Catania, dove collabora non solo con medici, ma anche con psicologi ed informatici, prevede la R&D di metodologie di campionamento di dati epidemiologici con tecnologie innovative, con particolare riguardo alle possibilità offerte da smartphones e social networks.
Dal 2019 è membro della Società Italiana di Statistica e fellow della International Biometric Society. Ma la sua carriera nelle Statistics è iniziata quel giorno che a 10 anni ha iniziato a redigere un almanacco calcistico, cercando di creare un indice di valutazione... passione che si è portato dietro persino nel mondo degli eSports!


Level:

Beginner

Comments

Remember that to comment you must participate in the activity.

About this activity