Cookies disclaimer

I agree Este site ou suas ferramentas de terceiros usam cookies, que são necessários para seu funcionamento e necessários para alcançar os propósitos ilustrados na política de cookies. Se quiser saber mais ou retirar o seu consentimento para todos ou alguns dos cookies, consulte a política de cookies. Ao fechar este banner, deslocando esta página, clicando em um link ou continuando a procurar de outra forma, você concorda com o uso de cookies.

Campuse.ro
L'uso del 3d in ambito medicale (Luca Borro) #CPIT2
L'uso del 3d in ambito medicale (Luca Borro) #CPIT2
Workshop: L'uso del 3d in ambito medicale (Luca Borro) #CPIT2 Science
Mais informações
Descrição:

La tecnologia 3D sta lentamente rivoluzionando l’ambito biomedicale. Ciò che fino a qualche anno fa era impensabile attualmente sta diventando routine nella pratica clinica di molti ospedali. Parliamo dell’utilizzo in ambito sanitario di tecnologie 3D innovative quali la Stampa 3D, la Realtà Aumentata e Virtuale e Modeling 3D Avanzato. In questo workshop mostreremo le principali applicazioni del 3D in medicina mostrando casi clinici concreti realizzati attraverso l’utilizzo di tecnologie diverse all’interno dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Il workshop sarà utile a fornire una panoramica degli utilizzi possibili del 3D in medicina evidenziando il workflow che consente di partire dalle immagini radiologiche e giungere al modello anatomico 3D virtuale o stampato.



Palestrantes:

Luca Borro - Ricercatore presso l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma

Architetto specializzato in applicazioni 3D avanzate. Attualmente laureando in Biologia Sanitaria presso la facoltà di Scienze Biologiche dell’Università degli Studi di Urbino. Da diversi anni si occupa dello studio delle tecnologie 3D applicate al settore biomedicale per la salute umana. Dal 2016 è Ricercatore presso l’Unità di Innovazione e Percorsi Clinici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dove si occupa della ricerca di soluzioni innovative 3D di aiuto alla pratica clinica.

Nell’Ottobre 2017, in qualità di 3D Specialist, ha fatto parte dell’equipe che ha pianificato l’intervento di separazione di due gemelle siamesi toracopaghe (unite per il torace) presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma offrendo supporto tecnico per la realizzazione dei modelli anatomici 3D per lo studio del caso clinico. Nel Novembre 2017 ha preso parte dell’equipe che ha pianificato l’intervento di separazione di un’ulteriore coppia di gemelle siamesi picopaghe (unite per la zona sacrale) sviluppando, in supporto al personale medico, i modelli 3D complessi delle anatomie delle pazienti.

Attualmente si sta occupando di ricerca nel settore bioprinting e realtà aumentata in ambito medico.


Nível:

Iniciante

Comentários

Lembre-se que para comentar você deve participar da atividade.

Sobre esta atividade